Crea sito
In onda su Trebisonda PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Domenica 26 Luglio 2009 10:57

Un giorno da protagonisti su RAI TRE
In onda su TREBISONDA


Il giorno 31 Marzo 2009, ben 40 alunni della Scuola "Francesco Netti", coordinati dalla prof.ssa Angiola Rosa e accompagnati da altri due docenti ( prof. Ceo Domenico e prof.ssa Volpe Lucia ) e dalla Preside dott.ssa Maria Caponio, erano a Torino per vivere un'esperienza veramente innovativa dal punto di vista didattico e umano.
Tali alunni, infatti, hanno avuto l'opportunità di prendere parte al programma televisivo a carattere nazionale TREBISONDA, in onda su RAI TRE.
Inizialmente l'emozione di entrare in uno studio televisivo è stata talmente forte che alcuni ragazzi sono rimasti quasi bloccati nel vedere tutto ciò che succedeva intorno a loro.
L'accoglienza è stata magnifica: persone molto giovani, che lavoravano nel centro di produzione RAI, ci sono venute incontro, facendo sentire subito tutti a proprio agio e mostrando tanta disponibilità e simpatia.

I ragazzi sono stati a diretto contatto con costumisti, ispettori di studio, conduttori, macchinisti, registi, sperimentando da vicino il complesso e variegato mondo della televisione.
Non solo tutto ciò li ha sbalorditi, ma anche il momento del pranzo, svoltosi nella mensa della RAI, si è rivelato per loro esilarante. Vedere, infatti, conduttori, artisti in abiti di scena ed altri divi della TV a poca distanza da noi, è stata l'occasione per chiedere autografi e foto-ricordo.
A fine diretta televisiva, dopo che l'adrenalina si andava spegnendo, abbiamo lasciato gli studi televisivi, senza non prima esserci complimentati con tutti coloro che ogni giorno lavorano per la realizzazione di questa riuscitissima trasmissione di RAI TRE.

Prof.ssa Rosa Angiola




Ecco alcuni brevi commenti che i ragazzi partecipanti hanno scritto durante il viaggio di ritorno verso Santeramo:

Questa esperienza è stata per noi ragazzi nuova e unica nella vita. Con essa abbiamo potuto imparare molte cose del mondo della TV e scoprire i segreti sulla realizzazione di una trasmissione. Si può affermare che quest'avventura è stata educativa e soprattutto divertente.

Imma Bitetti 2B
Maria Visceglia 2A


Alle 11.30 siamo arrivati negli studi televisivi, dove i conduttori ci hanno spiegato cosa dovevamo fare in trasmissione e i ruoli che ci hanno affidato. Siamo andati anche nella mensa ,dove abbiamo incontrato alcuni personaggi del fantabosco, fra cui Fatalina, Baliabea, Strega Varana e Milo Cotogno. Io ero così eccitata di incontrare dei personaggi di una trasmissione che vedevo sin da piccola, che non facevo altro che guardarli. Alle 15.30 siamo andati in onda: ero emozionatissima… E' stata un'esperienza stupenda e indimenticabile!

Elisabetta D'Ambrosio 1D




All'inizio eravamo molto emozionate e nervose, ma poi ci siamo tranquillizzate e divertite. Ci hanno molto colpito gli studi televisivi e il duro lavoro che ci vuole per la realizzazione di una trasmissione.

Marica Angiola e Porfido Valeria 2E


Siamo stati molto fortunati a venire a Torino, anche se il viaggio è stato lungo e faticoso. Ne è valsa la pena perché l'esperienza della diretta a "Trebisonda" è stata unica. Inoltre, ci siamo divertiti molto a vedere come si lavora negli studi televisivi.

Giove Erasmo 2C
Giove Stefano 2B


Andare a Torino e fare questo viaggio durato 13 ore, ma volato velocemente perché stavamo tutti insieme, è stato bellissimo... La gioia più grande è stata andare negli studi televisivi dove si gira Trebisonda. Non credevo ai miei occhi, guardavo tutto con attenzione e non capivo più niente. Quando sono andato in diretta era come un sogno…

Stefano Stano 2B


E' stata un'esperienza nuova ed emozionante perché per un giorno siamo stati piccoli attori e abbiamo scoperto molte cose interessanti. Questa esperienza è stata anche un po' stressante per il lungo viaggio.

Domenico Digregorio e Leonardo Girardi 1D


E' stato emozionante stare negli studi della RAI ed apparire per la prima volta sulla TV nazionale. Interessante è stato anche scoprire le bellezze di Torino.

Angelo V. Sirressi e Mariarosaria Petrera 2C
Maria Luisa Stasolla 2M


Questa esperienza è stata per me molto divertente ed emozionante, ma nello stesso tempo istruttiva. Il viaggio è stato molto lungo e faticoso, specialmente per me che non sono stata in perfetta forma. Però ne è valsa la pena, perché essere vista da tutta l'Italia in TV è un'esperienza semplicemente UNICA!!! Inoltre, sono stata molto felice di essere coinvolta in un'ulteriore parte all'interno della trasmissione: infatti, sono stata l'addetta alla lettura delle e-mail…

Angela Labarile 2A


Quest'esperienza vissuta con la scuola per me è stata una cosa fantastica, perché, credo, sia un'occasione unica che ho avuto nella mia vita, anche se mi piacerebbe ripeterla e visitare gli altri studi televisivi per conoscere ancora meglio il mondo della televisione. Appena hanno aperto le porte e abbiamo varcato gli studi, per me era come essere in un sogno e, per poco, tutti noi non svenivamo. Tutte quelle luci, le telecamere…eravamo impietriti, infatti alle prove ci dicevano: Dovete essere più naturali!

Giorgia Paradiso 2B


E' stata l'esperienza più formidabile di tutta la mia vita! Mi ha emozionato la mia presenza come scienziata e mi ha particolarmente colpita l'esperimento che io stessa ho provato a fare con Paolo. Mi sono emozionata anche quando le mille telecamere lì presenti mi circondavano. Secondo me, sarebbe bello ritornare a Torino.

Moira Lazazzara 2A




E mentre a Torino i 40 ragazzi di TREBISONDA andavano in onda, da Santeramo due alunne spettatrici facevano, a nostra insaputa, la cronaca in versi dello straordinario evento che vivevano i loro compagni di classe:

 

Un bel giorno in 2B è successa una cosa inaspettata,
la nostra scuola da Torino è stata rintracciata,
per trovare gli alunni intelligenti
che possano andare in onda
nel programma Trebisonda.
Stano e Giove era sicuro in assoluto,
i più intelligenti dell'istituto,
l'Angiola non li poteva abbandonare
se no sarebbe finita male!
Giorgia e Imma brave son sempre state
e mai di voti sono calate.
Luca, rosso è diventato alla bella notizia,
mentre tutti gli altri pensavano: Uffa che ingiustizia.
Allora l'Angiola ha risposto:
La lezione dovete imparare,
quindi ora dovete di più studiare!

Col passare dei giorni,
arriva finalmente l'evento atteso
che ogni volta noi abbiamo compreso.
Quindi con buona fortuna
i nostri compagni abbiamo salutato
e la nostra classe senza intellettuali abbiamo lasciato.
Il giorno dopo la Valletta ci ha avvisato
che in palestra su uno schermo
la trasmissione avrebbero programmato.
Noi felici in palestra siamo andati
e ad un tratto di stucco siamo stati lasciati:
niente sedie, niente visione e niente spazio
così a casa siamo tornati come un razzo.
Luana e Marlene a casa in tempo son arrivate
e sorridendo, guardavano la diretta tutte sudate!


Il più bravo della 2B viene chiamato
per rispondere al quiz rilasciato.
Stano ha risposto correttamente
con lo sguardo da intelligente.
Anche Valeria è stata brava
ma il punteggio dei T-boys si alzava.
Dopo Luca al computer è andato
per leggere le e-mail
che i ragazzi avevano inviato.
Invece tre ragazzi nella T-room sono entrati
per fare i murales colorati,
solo che la Tour Eiffel è venuta male
sembrava un albero triangolare!
Al "Vero o falso" Giove ed Imma
correttamente hanno risposto
andando dopo al loro posto.
Ci ha fatto divertire una scena bellissima:
quella di "Tatiana" la comica "avantissima".
Molte cose hanno fatto vedere
che nella nostra testa dobbiamo ritenere!
Infine il programma è terminato
e il giorno dopo a tutti l'abbiamo raccontato.
Domani chissà che cosa accadrà
quando uno di loro
la fantastica avventura racconterà.


Marlene Labarile e Antonella Pali 2B


Ultimo aggiornamento Domenica 26 Luglio 2009 11:08